lunedì 19 settembre 2011

ANNA: SAL D'AUTUNNO GLI INIZI

Ok, appurato che mi ero iscritta non avevo ancora fatto assolutamente nulla se non acquistare delle matassine di cotone per il ricamo.
Perciò giovedì vado con Antonella a Ferrara a caccia di una tela Aida un po' diversa, magari colorata, ma abbiamo iniziato la giornata trovando il nostro negozio fornitore chiuso: cominciamo bene!!!!
Proseguiamo quindi la nostra ricerca alla cieca; non conosciamo altri negozi del genere ma ci proviamo. In una stradina troviamo un negozio di colori e carta, feltro ed altre chicche, veramente bellissimo: entriamo per curiosare e chiacchierando (e quando mai!!!!) la proprietaria ci indica una merceria sulla stessa strada più avanti. E quindi via, proseguiamo e finalmente lo troviamo: tela aida solo bianca e rossa, altre tele ricamabili, qualche dama e persino (per noi incredibile!) la tela Hardanger. Quindi Aida bianca, Hardanger e di corsa alla macchina, scade il parcheggio.
Ora nel weekend devo tingere la tela Aida e ricomincia la tragedia: prima il Karkadè (uno strano colore che non mi piaceva affatto), poi il vino rosso (un colore rosso grigio, pareva proprio sporco). Bagno nella candeggina e siamo di nuovo bianchi. Domenica pomeriggio ultimo esperimento: o la va, o la spacca!!!
Paprika e curcuma, la casa tutto un profumo e questo è il risultato

Io sono più che contenta, anche se probabilmente devo cambiare il colore del cotone: l'ho comprato verde chiaro e credo si vedrà poco, devo provare.....
Vi rimando al prossimo post per l'ultimo lavoro concluso: le bomboniere per la cresima di mio nipote che sarà il giorno 9 ottobre: finalmente le ho finite e le consegno, non le posso più vedere è da febbraio che mi girano per casa....
Un sorriso

2 commenti:

✿ Elena ✿ ha detto...

che bella idea usare le spezie per colorare la tela! è venuto fuori proprio un bel colore!
Baci Baci

Cristina: ha detto...

Anche a me piace molto il colore che hai ottenuto, è caldo!
Ma per quale dei due sal di punto croce è? Vistoc he parli di Aida immagino sia pe ril mondo e non per il Sal d'autunno di Clelia, vero?